Ci troviamo nuovamente a dare il primo sguardo ad un titolo di cui si conosce poco, davvero poco.

Stavolta tocca a The First Templar , titolo annunciato al GamesCom 2010 prodotto da Kalypso Media e sviluppato nientemeno che da Haemimont Games , il developer team che ha fatto rinascere la storica saga RTS Tropico ed autore di tanti altri strategici di spessore.

The First Templar rappresenta però l’eccezione, quel videogame che dovrebbe spalancare le porte ai “grandi action” che la storia videoludica, in qualche modo, dovrà poi ricordare.

In un mercato ormai saturo di prodotti “secchi”, concentrati puramente sul proprio genere, non è ormai mistero come le software house cerchino di fondere diverse caratteristiche prese qua e là per dar vita ad un titolo fresco e giovane, che non finisca subito tra gli scaffali polverosi del videogiocatore incallito.

Premesso ciò, la sfida di Haemimont Games e Kalypso Media è chiara: proporre un action adventure con componenti RPG e cooperative, offrendo dunque un titolo dalla formula originale.

Il titolo è previsto per Xbox 360 e PC .

Un tuffo nella storia

Osservando un po’ il curriculum dei bulgari di Haemimont Games ci accorgiamo come il team nutra profondo interesse verso la storia: antica Roma e guerre puniche sono i principali scenari che fanno da sfondo alla trama che narra il videogame attraverso i suoi protagonisti. In The First Templar questo amore non viene tradito, anzi, viene portato al centro di tutto.

Il cuore della narrazione si concentra sulle Sacre Scritture ed il Sacro Graal , il famosissimo Calice d’Oro che ha ispirato leggende, libri e film, strizzando l’occhio verso tutto l’universo dei Templari, l’Ordine dedito a Dio e al suo volere.

Protagonisti della vicenda un Cavaliere Templare e una donna, ripudiata dalla società poiché ritenuta una stregona. Il videogiocatore avrà la possibilità di switchare tra i due personaggi in qualunque momento dell’avventura e questi, con tutta probabilità, potranno aiutarsi a vicenda per superare gli ostacoli, naturali e non, che di volta in volta bloccheranno la strada ai due, un po’ come visto nel recente Enslaved o in Resident Evil 5.

La particolarità di The First Templar è, come detto, la modalità cooperativa: questa potrà essere sfruttata sia in locale che in multiplayer, anche se tutti i dettagli delle features a disposizione e il funzionamento dell’intera modalità ancora non sono stati resi noti, così come quelli relativi al single player e alla trama.

Per quanto riguarda il gameplay, seppur le informazioni rilasciate fino ad oggi siano pochissime, The First Templar offrirà una giocabilità tipica degli action adventure a scorrimento molto lineare, con alcune componenti GDR, un po’ come visto in Rise of the Argonauts .

Un minimo di varietà al gameplay dovrebbe garantirla invece la differente abilità in combattimento dei due protagonisti: se il Cavaliere Templare, dotato di armatura pesante e scudo, preferirà combattere corpo a corpo con la spada, la strega -o presunta tale- metterà in mostra tutta la sua abilità con le armi a distanza quali archi e balestre.

The First Assassin of Persia

Tecnicamente parlando, i ragazzi di Haemimont Games dimostrano di non soffrire il fuso orario e passano egregiamente dai tropici, con villaggi turistici e mare chiaro, al caldo sole della Siria e dei territori palestinesi ed israeliani. Seppur non si sa ancora con precisione la location che fa da sfondo all’avventura dei due protagonisti, dai primi screenshoot rilasciati e dal primo trailer possiamo notare ambienti curati che riportano alla mente l’antico oriente con cupole di moschee, cittadine ricche di sabbia e case deteriorate dal tempo.

Potremo anche visitare antichi castelli medievali o uscire verso una foresta ricca di alberi in fiore.

Seppur il paragone sia lontano in termini di gameplay, le ambientazioni principali proposte da The First Templar ricordano molto da vicino quelle dell’assassino col cappuccio bianco in Assassin’s Creed o il principe delle sabbie del tempo in Prince of Persia . Sicuramente esagerata come associazione, ma che ai più maliziosi non sarà sfuggita.

Arrivederci a Marzo

The First Templar, con tutta probabilità, vedrà la luce nel mese di Marzo e, salvo annunci dell’ultim’ora, sarà disponibile su Xbox 360 e PC, anche se in un primo momento era stato annunciato come esclusiva per la console Microsoft. Nell’attesa, consigliamo una bella visione di tutti i documentari inerenti ai Templari e alla loro secolare ricerca del Sacro Graal, poiché un gioco così intrigante che tratta un argomento così affascinante, merita sicuramente un videogiocatore preparato sul tema trattato. Restate con noi in attesa di ulteriori informazioni!

- Advertisement -
Articolo precedenteTerrificante Dead Space 2!
Prossimo articoloTRON: Evolution – Quando il cinema diventa videogioco
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.