Tutti noi conosciamo alla perfezione Kirby: la coccolosa palletta rosa di HAL Laboratory è sempre stata la carta vincente di Nintendo ogni volta che la società decideva di puntare sulla tenerezza! Giochi colorati, dai toni spensierati e onirici, estremamente avvincenti nella loro semplicità aperta a tutti: Kirby ha accompagnato tanti bambini, ragazzi e adulti nella loro ‘crescita videoludica’ ma per molto tempo, specie in questi ultimi anni, un vero e proprio gioco dedicato a questo curioso eroe non ha mai raggiunto gli scaffali dei negozi. Su Nintendo GameCube avevamo “Kirby Air Ride” , una sorta di strano clone di ‘Mario Kart’, ma dai tempi del meraviglioso “Kirby 64: The Crystal Shards” su Nintendo 64 (disponibile su Virtual Console) nessuno ha più goduto di un vero e proprio platform vecchio stile su console casalinga e ci siamo dovuti “accontentare” (tra tante immaginarie virgolette) degli eccellenti titoli presentati su Nintendo DS. All’ultimo E3, tuttavia, Nintendo ha annunciato, come un fulmine a ciel sereno, “Kirby’s Epic Yarn” e tutto il mondo è rimasto vittima di un giustificatissimo attacco di curiosità… Noi abbiamo provato il gioco a Colonia, durante la GamesCom , e in separata sede, approfittando del rilascio del titolo nel mercato americano… Cosa avrà mai da offrirci il paffuto Kirby questa volta?

Questa volta non si aspira niente…

A quanto pare, Kirby è stato assorbito in un mondo completamente dimensionale: il gioco non si svolge, come spesso accadeva in passato, all’interno di DreamLand ma in un universo composto completamente da filo e tessuto chiamato PatchLand . Un perfido mago è intenzionato a conquistare quella terra e Kirby, nel tentare di fermarlo, si trova intrappolato all’interno di quel mondo, privo della terza dimensione. Questa scelta narrativa influisce drasticamente anche sul gameplay: Kirby, in quanto privo della terza dimensione e quindi completamente ‘piatto’, non può più aspirare nessun nemico per acquisire nuovi poteri; essendo composto al 100% di lana, comunque, può modificare a piacimento il suo aspetto, assumendo le forme più svariate a seconda delle richieste della situazione. Nel caso si incontrasse un ‘ostacolo d’acqua’, Kirby può trasformarsi in un sottomarino e nuotare senza problemi per tutto il tempo che vuole; nel caso fosse necessario appendersi e dondolare da una parte all’altra, Kirby può mutare e diventare un campanellino rotondo, assicurandosi una maggiore manovrabilità durante la fase oscillatoria. Come se non bastasse, Kirby può ‘sfilare’ una delle sue braccia e usarla come una specie di frusta per raccogliere i nemici, riducendoli in gomitoli di spago da lanciare in giro, e muovere elementi dello scenario, i quali appartengono in toto alla categoria degli oggetti tessili, come cerniere, bottoni e piccole pezze colorate. All’interno di ogni livello è necessario raccogliere tre oggetti e quante più pietre colorate possibile: un buon quantitativo, infatti, ci può garantire una medaglia dal valore più elevato (secondo i classici gradi ‘Bronzo’, ‘Argento’ e ‘Oro’) e alcune decorazioni extra che ci saranno utili nelle sessioni di gioco successive, quando potremo arredare un appartamentino tutto nostro! I livelli, inoltre, possono essere completati da soli o in compagnia di un altro giocatore, il quale prende il controllo del principe Fluff, una sorta di Kirby di colore blu che governa il regno di PatchLand.

Una tenerezza che infonde pace

Non capita tutti i giorni di provare un sublime senso di pace e di serenità quando si affronta la sfida di un videogioco, specie visti i titoli pieni di azione e di adrenalina tipici delle ultime generazioni… “Kirby’s Epic Yarn”, a quanto sembra, pare essere una fantastica eccezione a questa frenesia dell’animo: i vari elementi del gioco vogliono come impastarsi in una sorta di z ucchero filato videoludico , un dessert esperienziale che ti ricolma di buon senso e di una strana gioia sopita, irrazionale, guidata dallo spirito semplice e insieme geniale di questo titolo. Non bisogna confondere queste scelte stilistiche con la voglia di attirare un target infantile: la nuova avventura di Kirby sembra essere nata apposta per mettere pace al cuore di tutti, giovani e adulti. Mai rimanere schiavi di sciocchi pregiudizi: noi, dal canto nostro, non vediamo l’ora di apprezzare questo grande regalo in silenzio, col sorriso sulle labbra .

Conclusione

“Kirby’s Epic Yarn” si dimostra già da ora come un titolo estremamente promettente tanto che l’attesa per il suo arrivo in Europa, proprio vista questa eccelsa qualità, si fa ogni giorno più snervante. Ancora qualche mese e anche noi potremo guidare Kirby nelle spensierate lande di PatchLand, sperando che ogni singolo, coloratissimo livello possa infonderci una serenità nuova , merce preziosa in un panorama videoludico che inneggia all’azione senza remore.

Articolo precedenteNuovo video per The 3rd Birthday
Prossimo articoloCyberludus TV: Puntata 1
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.