Disney Epic Mickey

Era il 18 novembre di più di 80 anni fa, quando un topo ci mostrò il suo lavoro di guidatore di vaporetto. Il titolo del cartone in questione era “Steamboat Willie” e il protagonista era nientemeno che Mickey Mouse, destinato a diventare un’icona culturale negli anni a seguire. Sono passati 8 decenni da allora e il nostro topo preferito ha vissuto innumerevoli avventure, e non sembra volersi fermare. Il 23 novembre, a Palazzo Reale a Milano, Disney ha tenuto una conferenza stampa in cui ha presentato due Blu-Ray in uscita imminente, “Fantasia” e “Fantasia 2000”. “Ma Cyberludus non si occupa di videogames?” direte voi. Ebbene, si dà il caso che nella stessa sede si sia tenuta la presentazione ufficiale dell’ultima fatica, questa volta in esclusiva per Nintendo Wii, di Disney Interactive. Ed è un gioco che si preannuncia epico, a partire dal titolo: “Disney Epic Mickey: La leggendaria sfida di Topolino”.

80 anni in un secondo

Ad aprire la conferenza è stata la presentazione dei due Blu-Ray, guidata da tre concetti chiave: creatività, innovazione e tecnologia. Questi sono infatti i valori fondanti di Disney, che hanno ispirato tutte lo opere della casa del topo più famoso del mondo. Il lungometraggio “Fantasia” è una grande testimonianza della “vision” di Disney, in quanto concretizza i tre principi in un connubio di immagini animate e musica sinfonica che ha fruttato addirittura una nomination agli Oscar. Oggi quel capolavoro dell’animazione e la sua riedizione del 2000 vengono riproposti, in versione rimasterizzata e restaurata, in un formato che ancora si rifà ai tre valori: la creatività di “Fantasia” portata sull’ultimo frutto dell’innovazione tecnologica, il Blu-Ray ad alta definizione. Il Blu-Ray di “Fantasia 2000” infine porterà in dote anche un succoso extra: “Destino”, un cortometraggio nato dalla mente di Walt Disney insieme al celebre artista Salvador Dalì, realizzato solo negli ultimi anni dal nipote del grande Walt, Roy Disney. Ma il vero episodio portante di “Fantasia” è il celebre “Apprendista Stregone” con protagonista, ovviamente, Topolino. Ed ecco allora che siamo portati in un viaggio alla scoperta della storia del mitico personaggio, dal suo “antenato” Oswald fino alle ultime incarnazioni, di cui la più recente è appunto “Disney Epic Mickey”, videogioco in esclusiva per Nintendo Wii sviluppato per Disney dai Junction Point Studios, il cui capo è un certo Warren Spector. Esatto, l’uomo dietro ad un capolavoro chiamato “Deus Ex” ha dato vita all’ultima avventura videoludica di Mickey Mouse, e la sua mano si vede eccome. Tutto comincia quando il nostro eroe, in una scena ripresa pari pari dal cortometraggio “Attraverso lo specchio”, decide di attraversare lo specchio della sua camera, finendo così nel laboratorio dello stregone Yen Sid (quello di cui era apprendista in “Fantasia” appunto). Questi, armato di pennello magico intinto in una vernice altrettanto magica, è intento a terminare la sua ultima creazione: un mondo in cui trovano alloggio tutti i personaggi dimenticati, chiamato Wasteland (o Rifiutolandia, nella lingua del Poeta). Il curioso topo, quando il padrone di casa si allontana, decide di dare il suo tocco a Wasteland, finendo però per causare un disastro e venendo risucchiato al suo interno. Della trama non vi diciamo altro, vi lasciamo alla futura recensione per dettagli maggiori. Sappiate però che noi saremo chiamati, nelle vesti ovviamente di Topolino, a salvare Wasteland con il pennello magico di Yen Sid, un barattolo di vernice e uno di solvente.

Non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello

E’ proprio su questi tre strumenti che si impernia l’intero gameplay. Il pennello, che può essere usato per un attacco rotante in perfetto stile “Super Mario Galaxy”, e i due liquidi magici. Questi saranno usati per interagire col paesaggio: con la vernice sarà possibile andare a creare elementi che possano venirci in aiuto, ad esempio un ponte per poter oltrepassare una voragine, col solvente invece sarà possibile cancellare eventuali ostacoli che si pareranno lungo il nostro cammino. Entrambi saranno anche utilizzabili negli scontri coi nemici, la vernice per renderli nostri alleati, il solvente per cancellarli. Per utilizzare questi due strumenti basterà puntare il nostro WiiMote verso il nostro bersaglio e premere Z o B a seconda di ciò che vogliamo spruzzare. Nel nostro breve test al termine della conferenza abbiamo potuto constatare come questo meccanismo sia estremamente immediato, oltre che altamente divertente: poter cancellare gli stipiti di un portone per farlo crollare o creare dal nulla un ingranaggio per aprire una porta è tanto semplice quanto appagante. Il tutto si svolge nella cornice delle avventure di Topolino, da “Steamboat Willie” (che fa da setting ad un livello in 2D veramente stupendo) in poi, con anche tanti personaggi più o meno noti che hanno interagito con Mickey Mouse negli anni: parliamo del Dottore Pazzo, ma anche dei notissimi Orazio, Clarabella, fino ad arrivare al sempre mitico Pietro Gambadilegno, tanto famoso da noi quanto semi dimenticato all’estero. Il viaggio di Topolino sarà però anche una missione alla ricerca di sé stesso, non tanto in senso filosofico quanto in senso letterale: per poter salvare il mondo, il nostro eroe dovrà prima congiungersi col suo “prototipo”, Oswald. Insomma, il resto vi sarà svelato in sede di recensione, ma sappiate che a Palazzo Reale “Disney Epic Mickey” ha fatto davvero bella mostra di sé.

Il fumetto a 0 e 1

Ma l’innovazione tecnologica non si ferma qui. “Disney Epic Mickey” è anche protagonista di un progetto di Digicomics per iPhone, iPad e iPod Touch. Si tratta di un’applicazione che vedrà di volta in volta pubblicate sotto forma di e-books delle avventure a fumetti ambientate a Wasteland che saranno il prequel del gioco. A queste seguirà poi la graphic novel del gioco, a cui poi si aggiungeranno anche le schede delle ambientazioni e dei personaggi. Insomma, l’esperienza di “Disney Epic Mickey” non si esaurisce solo sulla console Nintendo ma prosegue anche sui supporti targati Apple, arrivando a costituirsi come un vero e proprio universo letterario.

In definitiva, per Disney il 25 novembre sarà un giorno ricco di novità. Tra passato e presente, con anche un occhio al futuro, Topolino vedrà celebrati i fasti di un capolavoro di cui è tra i protagonisti e allo stesso tempo sarà proiettato in un’avventura che ha già i connotati di quello che i posteri potranno definire un classico. A quanto pare la leggenda del topo dalle grandi orecchie non pare volersi fermare.

Articolo precedentePS3 faticherà a battere la PS2
Prossimo articoloArcania: Gothic IV
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.