Capcom interviene oggi per discutere circa la sua “nuova” strategia di mercato. Dopo aver cercato di accaparrarsi i favori del mondo occidentale con titoli poco riusciti quali Dark Void e Bionic Commando, la società ha deciso di spezzare la produzione dei giochi in due parti. La prima riguarda i brand storici della casa giapponese, che saranno sviluppati esclusivamente da team interni con sede sul territorio nipponico, mentre per gli altri videogiochi i lavori saranno effettuati da gruppi esterni. Ciò però non vuole essere un modo per sminuire il lavoro delle case occidentali. Da notare infatti che Dead Rising 2 è affidato a Blue Castle.

Articolo precedenteIl prezzo del nuovo Tomb Raider
Prossimo articoloMonkey Island Special Edition scontato del 50%
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.