Coloro che aspettavano con ansia il nuovo RTS di casa Ubisoft non ne saranno felici. La società francese ha infatti annunciato che, a causa dei gravi problemi riscontrati nella fase di beta pubblica, il gioco ha bisogno di grandi sistemazioni e per questo è stato  necessario posticipare ad una non meglio precisata data di settembre. I problemi individuati risiedono infatti in gran parte del titolo e coinvolgono:

  • Menù multiplayer e filtri
  • Selezione delle unità
  • Assegnazione degli ordini
  • Comportamento delle unità e scelta automatica del percorso
  • Comportamento strategico dell’intelligenza artificiale
  • Sistemi anti-lag e gestione delle penalità per l’online
  • Bilanciamento del gioco
Articolo precedenteCrackdown 2 più difficile degli altri giochi
Prossimo articoloLa storia di StarCraft 2 in video
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.