Già tempo fa se Electronic Arts ne aveva parlato, oggi è il turno di una sua casa dipendente, Crytek. Lo sviluppatore avrebbe infatti affermato che nel futuro non saranno più rilasciate demo gratuite ma bensì a pagamento. Questo compenso, stimato sulle 10-15 ‘

Articolo precedenteCondizioni di lavoro disumane in un fornitore di Microsoft
Prossimo articoloPrimo video di Doctor Who: The Adventure Games
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.