![][__userfiles__Tag the power of paint.jpg]

Invogliata dagli ottimi risultati raggiunti negli anni passati, Valve ha nuovamente assunto un team di studenti, e più precisamente i creatori di quello che è stato definito il miglior videogioco realizzato da un gruppo amatoriale dell’ultimo anno, “Tag: The power of paint “. Ad avvalorare la decisione c’è stato un gioco diventato molto famoso: “Portal”, creato a sua volta da un gruppo di universitari vincitori dell’ambizioso premio con il titolo “Narbacular Drop”. Rimane ora da capire a quale progetto saranno indirizzati; si ipotizza per esempio “Portal 2” o magari un videogame completamente nuovo.

[__userfiles__Tag the power of paint.jpg]: /images/v/600×300/__userfiles__Tag the power of paint.jpg

Articolo precedentePrimo video ingame per il nuovo Prince of Persia
Prossimo articoloWorld of Warcraft non uscirà mai su console
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.