![][__userfiles__Zelda ocarina of time.jpg]

Se per molti finire “Zelda: Ocarina of Time” è stato un’impresa epica, ci si dovrebbe pensare a cosa può voler dire raggiungere lo stesso risultato per un una persona non-vedente. Questo è quanto è successo a Jordan Verner, un ragazzo canadese dell’Ontario che intestarditosi sul voler iniziare e portare a termine il titolo nintendo, ha chiesto aiuto su internet trovando i suoi “occhi” in Roy Williams, un giocatore della Carolina del Sud che, munito di webcam ha iniziato questa stancante avventura durata ben 2 anni. Dopo migliaia di istruzioni vocali il duo è riuscito in questa opera di proporzioni mitologiche che molti sperano li poterà di diritto nel Guinness dei primati, anche se non direttamente interessati. Tanto di cappello quindi a Verner e a Williams per essere riusciti in questa memorabile impresa

[__userfiles__Zelda ocarina of time.jpg]: /images/v/600×536/__userfiles__Zelda ocarina of time.jpg

Articolo precedenteItagaki fonda un nuovo studio di videogame
Prossimo articoloSlittano 3 titoli di Take-Two
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.