Con l’introduzione da parte di Ubisoft dei nuovi DRM nei giochi PC per contrastare la crescente pirateria, sono stati in molti a lamentarsi della grossa restrizioni che questi danno agli utenti che regolarmente acquistano i prodotti. Queste protezioni richiedono ,infatti ,la costante connessione, durante le partite, ai server della casa francese. Quello che però Ubisoft non si aspettava era un’improvviso attacco, di tipo “Denial of Service”, ai suoi computer che hanno causato forti problemi agli utenti “regolari” i quali, non riuscendo più a connettersi ai server ufficiali, si sono trovati nell’impossibilità di fruire dei loro acquisti.  Mancano al momento risposte ufficiali della software house francese.

Articolo precedenteCrysis 2 non richiederà PC super potenti
Prossimo articoloUn particolare contest per Dead Space 2
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.