Stando ad alcuni report diffusi in rete nelle ultime ore, sembrerebbe che il prossimo “Call of Duty 6” si chiamerà “Black Ops”. Stando a queste voci, il gioco sarà ambientato, a differenza di quando creduto fin’ora, non solo in Vietnam, ma anche in altri luoghi del mondo quali Cuba, Sud America e perfino a Londra, durante l’assalto all’ambasciata iraniana dell’aprile 1980. Tutto questo fa quindi presupporre che lo scenario degli scontri sia tutta la guerra fredda tra USA e Unione Sovietica.

Ultime note riguardano la reintroduzione dei server di gioco per la versione PC ed il ritorno della modalità “zombie” già assaporata in “Call of Duty: World at War”.

Articolo precedenteNuovi dettagli per Ghost Recon: Future Soldier
Prossimo articoloTrailer di lancio per Splinter Cell: Conviction
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.