I titoli più difficili bloccano il mercato

Il direttore creativo di “Splinter Cell: Conviction” ha spiegato il perchè del cambio di rotta del suo gioco. Molti utenti, infatti, dopo aver provato la demo, si sono chiesti il perché il gioco sia diventato così arcade rispetto ai capitoli precedenti. La risposta non si è fatta attendere e, stando a quanto riferito, vi sarebbe la volontà di Ubisoft di creare, anche con i prossimi titoli, videogames che riescano a soddisfare sia il giocatore più esperto, sia i novizi o meglio, i casual gamer. Questo poterebbe, secondo la casa francese, una maggiore appetibilità di ogni suo lavoro. Resta ora da capire in che modo questa politica verrà attuata, c’è infatti il rischio che vengano snaturate molte serie famose.

Articolo precedenteI dettagli sulla storia di Vanquish
Prossimo articoloNapoleon: Total War
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.