Nintendo vince una causa milionaria

 

La travagliata causa che vedeva Nintendo richiedere un risarcimento monetario da James Burt è arrivata al termine. James era stato ritenuto responsabile dalla casa giapponese di aver immesso la prima copia illegale di New Super Mario Bros. Wii sui circuiti peer to peer. Alla fine di questo processo molto controverso, Burt è stato ritenuto colpevole dalla corte australiana ed è stato condannato a ripagare a Nientendo l’onorevole cifra di 1,3 milioni di dollari

Articolo precedenteNuove info per Fallout: New Vegas
Prossimo articoloDead Rising 2 e Lost Planet 2 saranno presenti all’X10
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.