Sean Deckter di Electronic Arts si è espresso sul nuovo Medal of Honor che, come ormai ben si sa, non sarà più ambientato durante la seconda guerra mondiale ma in un conflitto contemporaneo. A questo proposito Deckter ha affermato come il gioco non si soffermerà minimamente sui retroscena del conflitto ma sarà piuttosto focalizzato sulle situazioni di guerra e soprattutto su coloro che ne prendono parte diventandone, chi più, chi meno, protagonisti.

Articolo precedentePlayStation Wand avrà più giochi di Project Natal
Prossimo articoloPrimi DLC per Bioshock 2
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.