Mostrato il trailer del precursore mai uscito di Left 4 Dead

Pochi lo sanno ma l’ultimo successo di casa Valve, Left 4 Dead, sarebbe potuto andare ad un altra casa: Irrational Games.

La storia ci viene raccontata dal capo di questa software house, Ken Levine. Come un visionario, nel lontano 2005, aveva messo al lavoro il suo team su di uno sparatutto incentrato sull’uccidere zombie a volontà. Il progetto era partito poco dopo la fine dei lavori su Swat 4.

Basandosi sul lavoro svolto su quest’ultimo titolo, l’idea era quella che al posto dei criminali vi sarebbero stati i morti viventi. Munito di questa idea Levine propose il prodotto a molti produttori ricevendo purtroppo solo “picche”. Senza rassegnarsi Ken realizzò una piccola demo dimostrativa che, inaspettatamente dai risultati precedenti, piacque molto alla società Vivendi. Era quindi tutto pronto per l’inizio dei lavori, quando 2K Games entrò in gioco acquisendo il team e mettendolo al lavoro del titolo che tutti conosciamo come Bioshock.

Nessuno puo’ immaginarsi cosa sarebbe successo se il titolo fosse stato sviluppato da loro, quello che sappiamo di certo è che, vedendo i risultati segnati da Left 4 Dead, molti produttori si staranno sicuramente mangiando le mani per aver perso quella che sarebbe diventata una nuova perla dei videogames.

Di seguito riportiamo il video dimostrativo di Division 9, questo il nome di questo titolo purtroppo mai uscito:

Articolo precedenteLa classifica dei titoli più scaricati nell’ultimo mese da PlayStation Network
Prossimo articoloAnnunciato DJ Hero 2
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.