Il tormentone portatile fa festa

Chi l’ha detto che i giochi semplici non conquistano il pubblico? A volte bastano comandi intuitivi, una colonna sonora da perdere la testa e una grafica colorata per fare impazzire i videogiocatori più esigenti. Questo è il caso della serie LocoRoco, il geniale platform esclusiva Sony che, dopo due irresistibili capitoli, torna in gran carriera con uno spin-off carnevalesco e ricco di novità.

Studiato appositamente per il nuovo sistema di controllo della neonata PspGo! Loco Roco Midnight Carnival non rappresenta un vero e proprio seguito ma un’espansione, finalmente disponibile su Playstation Store. Ma sarà all’altezza dei suoi predecessori? Scopritelo con noi in questa recensione che analizza meticolosamente il titolo di Sony Japan. I LocoRoco sono tornati più allegri che mai!

LocoRoco Midnight Carnival

Attenti ai Bui bui!

Il magico e pacifico pianeta di LocoRoco è di nuovo in pericolo. Le simpatiche palline rimbalzanti, assieme ai loro fedelissimi amici Mui Mui, dovranno sospendere il lavoro per rinvigorire la vegetazione del pianeta per scacciare i perfidi Bui Bui, alleati dei cattivissimi Moja che da sempre bramano la conquista del loro mondo. Infatti i BuiBui hanno rapito i LocoRoco, approfittando del calare della tenebre in occasione del Carnevale di Mezzanotte; di conseguenza spetta al giocatore salvare la situazione una volta per tutte, riportando i teneri amici sani e salvi a casa.

Come da tradizione, questo nuovo episodio non brilla certo per una trama profonda e ben architettata. Il titolo targato Sony Japan è stato studiato alla base della semplicità e del gameplay. Eppure, l’inconfondibile stile adottato dai programmatori, spinge il giocatore a seguire l’incantevole favola di questa avventura fino ai titoli di coda. Esperienza questa che non annoia affatto, e che regala qualche sorriso durante le partite. D’altronde, in una fiaba come quella di LocoRoc o non è il copione che conta ma l’immaginazione, e Midnight Carnival ne possiede a iosa.

LocoRoco Midnight Carnival

Grafica festosa

L’asso nella manica del serie è sempre stato il comparto tecnico, originale e travolgente. Questa nuovissima espansione non delude, in quanto eredita il motore grafico del secondo capitolo e lo eleva attraverso una resa visiva sfavillante e dall’inconfondibile design, che offre alcune delle visuali più piacevoli e ispirate sulla console portatile di casa Sony. Come da tradizione, lo stile è assolutamente folle e accattivante, grazie alla combinazione dei colori che fanno dello schermo un quadro impreziosito da arcobaleni luminosi.

Inoltre, la meticolosa pulizia delle immagini e la fluidità delle animazioni, rendono questo titolo un prodotto assolutamente pregevole e da collezionare ad ogni costo. Dalla foreste rigogliose agli scenari innevati, fino ad arrivare alle oscure paludi, i livelli appaiono vari e cangianti a tal punto da non stancare mai. Nulla appare monotono o ripetitivo. Per ciò che concerne il comparto audio va detto che la strampalata lingua dei LocoRoco è ancora più folle, attraverso bizzarre filastrocche canticchiate durante l’avventura. Le musiche sono come sempre ispirate ai livelli e rappresentano motivetti infantili ma irresistibili.

Boing Boing

Come specificato sopra, Midnight Carnival rappresenta un’espansione stand alone; essa include sedici livelli inediti, due minigiochi e alcuni livelli bonus, oltre a una serie di extra sbloccabili. Le dimensioni non elevate del file e i tempi di caricamento ridotti (non è prevista una versione retail su UMD) rendono non eccelsa (ma giustificata dall’abbordabile prezzo) la longevità complessiva.

Il gameplay in questo nuovo episodio esprime il meglio di se, attraverso classici schemi ma anche geniali trovate da sperimentare su campo. Il genere di LocoRoco può essere definito “puzzleform” (platform+ puzzle) ed è unico nella sua categoria, cosa che lo rende imprescindibile per gli appassionati. Come sempre, il giocatore controlla con i tasti dorsali L1 e R1 l’inclinazione del livello, in modo da far rotolare il LocoRoco, l’inconfondibile pallina che aumenta  la propria dimensione raccogliendo le bacche sparse per i livelli. Premendo contemporaneamente i tasti dorsali si può far eseguire un balzo al protagonista.

La novità principale di questo episodio risiede nella possibilità di eseguire una serie di combo di salti. Premendo e rilasciando i dorsali al momento giusto, si potrà saltare ancora più in alto(l’effetto è chiamato Boing) e sfruttare pareti verticali parallele per scalare alcune aree e collezionare combo che garantiscono punteggi elevati. Visivamente la nuova dinamica si traduce con un effetto scia, che amplifica ulteriormente la sensazione di dinamismo del gioco.

Ma saltare e basta non semplificherà la vita al giocatore, poiché bisognerà inclinare il piano di livello per raggiungere aree troppo alte. Il tempismo sarà fondamentale per superare tutti i livelli di gioco, che progressivamente aumentano di difficoltà. Tra un balzo e una rotolata in discesa, i Bui Bui e Moja non staranno a guardare, tentando in tutte le maniere di ostacolare il cammino e facendo perdere palline LocoRoco strada facendo. Fortunatamente, i minigiochi contestuali ai livelli permetteranno di ottenere crediti, oltre che interessanti oggetti bonus.

Degna di nota è la trovata del negozio, accessibile dal menù principale e a fine livello. All’interno sarà possibile acquistare, attraverso i crediti ottenuti, sia gli amuleti portafortuna, che proteggono da morte certa, che i checkpoint, i quali possono essere attivati per avere a disposizione tentativi extra. Il prezzo di questi ultimi aumenta progressivamente dopo tre tentativi andati a vuoto e in alcune sezioni particolarmente ostiche. Inoltre, l’area shopping comprende svariati extra, tra i quali il visualizzatore di replay, condivisibili con gli amici, e diversi oggetti per rendere sempre più irresistibile il LocoRoco che si utilizza, come gli accessori alla moda. Tra le possibilità quella di selezionare il tipo di protagonista e lo stile delle musiche di sottofondo a seconda dell’umore del giocatore. Non poteva infine mancare la sezione multiplayer, che però si limita solo alla modalità infrastruttura, attraverso la quale quattro giocatori possono sfidarsi o cooperare per superare i livelli, e alla consultazione delle classifiche mondiali, connettendosi ad un access point con Psp.

Conclusioni

LocoRoco Midnight Carnival non pretende di essere un capolavoro, ma solo una piacevole espansione per gli amanti della serie e per gli appassionati di platform alternativi e soprattutto originali. Le irresistibili musiche e la grafica coloratissima si aggiungono a un gamplay semplice ma dalle mille trovate, per rendere l’esperienza di gioco intuitiva e divertente, il tutto fa di questo titolo un’ennesima perla portatile da avere ad ogni costo.

Marco “Seth” Delle Fave

CI PIACE
  • Comparto tecnico originale e ben realizzato
  • Gameplay semplice e intuitivo
  • Colonna sonora irresistibile
NON CI PIACE
  • A tratti ostico
  • Poco Longevo
8Cyberludus.com
Articolo precedenteAnnunciato Far Cry 3
Prossimo articoloTales Of Symphonia: Dawn Of The New World – Recensione
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.