Evan Wells, co-presidente di Naughty Dog, ha dichiarato durante un’intervista che i ragazzi che hanno lavorato allo splendido Uncharted 2: il Covo dei Ladri sono stati 85, più i collaboratori Sony che hanno aiutato il team di sviluppo ove era gradito il supporto.

“Entro la fine del progetto abbiamo avuto circa 85 persone al lavoro all’interno dello studio. Abbiamo avuto anche numerosi collaboratori esterni durante le ultime fase di produzioni, senza contare l’ottimo supporto avuto da alcuni gruppi Sony, che hanno contribuito al completamento di musica, suono e animazione.”

Chiaramente il numero dei lavoratori, piuttosto esiguo, è in netto contrasto con le ben 500 persone che stanno lavorando ad Assassin’s Creed II. Wells pensa che Naughty Dog troverebbe difficile lavorare con un team cosi grande:

“Penso che sarebbe difficile per i Naughty Dog lavorare su un gioco con una squadra di grandi dimensioni. Non siamo molto gerarchici e ci aspettiamo che tutti siano in grado di lavorare con molto poco controllo. Questa filosofia cadrebbe probabilmente a pezzi con una squadra troppo grande”.

Floriana Giambarresi

Articolo precedenteSconti sul Market Place: Resident Evil 5 e Live Arcade Golf: Tee It Up!
Prossimo articoloLocoRoco Midnight Carnival in uscita il 29 ottobre
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.