Anche Electronic Arts ha divulgato i propri risultati finanziari riguardanti il primo trimestre dell’anno fiscale in corso. Gli scarsi risultati con conseguenti e ingenti perdite economiche, che hanno afflitto quasi tutta l’industria videoludica (esclusa Capcom), sono stati registrati anche da EA, che ha denunciato una perdita di 234 milioni di dollari, rispetto ai 95 persi durante lo stesso periodo dell’anno scorso.

Le vendite si sono attestate a 644 milioni per il primo Q1 di questo 2009, ed hanno subito una riduzione rispetto agli 804 milioni di dollari dell’anno precedente.

I costi sono stati tagliati di netto, passando a 25 milioni rispetto ai 239 dell’anno precedente; i profitti per l’intero anno fiscale 2009 sono stimati fra i 3.7 ed i 3.85 milioni con una perdita per azione sull’intero anno prevista fra gli 0.85 ed i 1.5 dollari.

John Riccitiello ha commentato questi risultato affermando, tuttavia, che le previsioni fatte dall’azienda erano ancora peggiori. Le entrate più consistenti sono arrivate da The Sims 3 e da EA Sports Active, che hanno venduto rispettivamente 3.7 milioni e 2 milioni di copie.

Infine, Riccitiello ha confermato che EA supporterà i due nuovi sistemi di controllo di Microsoft e Sony presentati allo scorso E3, ovvero Natal e Wand, ma maggiori dettagli verranno rivelati solamente a metà del 2010.

Floriana Giambarresi

Articolo precedenteDSi a quota 3 milioni in Giappone
Prossimo articoloI video di VidZone visti più di 100 milioni di volte
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.