Un’altra software house è, purtroppo, vittima della crisi economica. E’ ufficiale: il team di sviluppo svedese Grin – che ricordiamo per Ghost Recon Advanced Warfighter I & II, Bionic Commando Rearmed, Wanted: Weapons of Fate, Terminator: Salvation, Bionic Commando e altri – chiude oggi i battenti, a causa di una grave mancanza di fondi prolungata in questo periodo.

Queste le parole dei fondatori Bo Anderson e Ulf Anderson, sul sito ufficiale della società: “E’ a malincuore che annunciamo oggi di essere costretti a chiudere Grin: questo perché troppi publisher hanno ritardato i propri pagamenti, causando una mancanza di fondi insostenibile. Dopo 12 anni di duro lavoro, impiegando centinaia di talentuosi uomini e donne, è finita. E’ stata una grande avventura e la famiglia Grin ha provato quello che in pochi sono riusciti a ottenere” .

Floriana Giambarresi

Articolo precedenteNiente Demo single player per Uncharted 2
Prossimo articoloGuitar Hero 5: tutte le caratteristiche in due video
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.