Left 4 Dead 2: 14.000 utenti di Steam tentano di boicottare il sequel

L’annuncio inaspettato dell’arrivo di Left 4 Dead 2, fatto da Valve durante l’E3 appena conclusosi, non ha lasciato nessuno indifferente. Da una parte, c’é chi ha gioito, ma dall’altra c’é chi non ha gradito per niente la scelta del team di sviluppare un nuovo gioco. Coloro che possiedono il primo L4D hanno formato un gruppo su Steam chiamato L4D2 Boycott, composto attualmente da 14.000 membri, che stanno tentando di boicottare il nuovo titolo di Valve.

I motivi principali di queste lamentele sono:

  • Contenuti significativi per L4D sono stati promessi ma mai pubblicati

  • Valve ha riposto poca fiducia in L4D visto che quasi sicuramente hanno iniziato a lavorare a L4D2 subito dopo il suo rilascio

  • Il fatto che L4D2 è pressoché identico a L4D decimerà la community di entrambi i giochi

  • La data annunciata non permetterà di ottimizzare i contenuti o fare cambi significativi alle meccaniche di gioco

  • Il design dei nuovi protagonisti sembra scialbo e poco affascinante

  • L4D 2 è troppo chiaro di luci per rientrare nell’

Articolo precedenteInfinity Ward: ecco perché abbiamo cambiato nome a Modern Warfare 2
Prossimo articoloUbisoft e Grasshopper lavorano per il Wii Vitality Sensor
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.