Giocare senza regole

La serie Grand Theft Auto ha rivoluzionato il concetto di free roaming game, espressione usata per indicare un gioco in cui la libertà di movimento e l’interazione con l’ambiente sono (più o meno) totali.

Una città intera da esplorare, da osservare e con la quale interagire ha sempre rappresentato un’icona di libertà, senza muri invisibili e senza percorsi stabiliti dai programmatori. Ma oggi Sucker Punch si spinge oltre, donando al protagonista della sua creatura non solo una metropoli interamente percorribile, ma anche poteri sovraumani da utilizzare in qualsiasi momento contro qualsiasi cosa e contro qualunque personaggio. Infamous ha suscitato interesse sin dalle sue prime apparizioni grazie all’atmosfera post-apocalittica degli ambienti e ai connotati del protagonista decisamente fumettistici. Dopo anni di attesa, la nuova esclusiva Sony approda nei negozi con tutta la sua potenza distruttiva messa a disposizione esclusivamente per i possessori Playstation 3.

Da che parte stai

Cole é un ragazzo come tutti, impegnato a sbarcare il lunario facendo il fattorino di tanto in tanto; ma il suo cammino prenderà una brusca direzione durante una consegna di lavoro. Incuriosito dal pacco top secret in suo possesso, il protagonista scatena l’inferno sulla terra aprendone il contenuto: una grossa esplosione si abbatte sulla città di Empire City. Mentre riprende i sensi, Cole vede attorno a se solo macerie, palazzi distrutti, macchine in fiamme, desolazione e un’aria dall’atmosfera pesante. L’incauto fattorino intuisce subito che qualcosa in lui é decisamente cambiato; una forza sovraumana, una spiccata agilità e poteri assimilati dall’elettricità hanno trasformato il suo corpo in un conduttore vivente di energia. Ma anche la città ha subito cambiamenti radicali; lo stato di quarantena adottato dal governo per evitare un contagio fuori da Empire City ha dato luogo alla nascita di bande criminali, pronte a compiere ogni tipo di razzia nei confronti della popolazione. Da qui Cole dovrà decidere se essere un eroe buono o un imbattibile cattivo; le sue azioni saranno l’ago della bilancia nell’equilibrio della trama. La storia di InFamous si rivela dall’inizio alla fine decisamente appassionante e ricca di atmosfera. Uno dei punti di forza della trama risiede in effetti nello stile narrativo che miscela la voce narrante del protagonista a bellissime tavole illustrate. Gli stessi sviluppatori hanno affermato la loro volontà nel voler raccontare le vicende utilizzando lo stile delle graphic novel che ricordano i migliori fumetti dei supereroi. Sia nel bene che nel male Cole rappresenta l’immagine di una società corrotta, di una politica decaduta. Al giocatore è lasciata la scelta di trasformarlo nello strumento di redenzione dai peccati di quella società o nell’arma apocalittica che la distruggerà per sempre.

Alti e bassi tecnici

Sul fronte tecnico purtroppo si evidenziano le vere incertezze di InFamous. Da una produzione per PS3 ci si sarebbe aspettati un titolo dalle capacità molto avanzate. Sin dalle prime schermate è evidente una massiccia presenza di aliasing. Inoltre, ruotando la telecamera, si nota un effetto di sfocatura sugli oggetti lontani e un persistente fenomeno di pop-up per quanto riguarda abitazioni, palazzi ed altri edifici, subito riscontrabile non appena si corre verso di essi.  Le animazioni di Cole risultano fluide ed ispirate, dalla camminata ai salti alle azioni relative ai supepoteri. Discorso a parte meritano quelle dei personaggi secondari e dei civili che risultano legnose e in generale poco curate.  Buoni invece gli effetti di luce e particellari così come la fisica, tra macchine che esplodono e volano in aria, razzi, scariche elettriche e granate. In questi momenti lo schermo diventerà un’esplosione di colori; peccato che il notevole impatto di questi frangenti sia accompagnato da alcuni rallentamenti che si avvertono nelle fasi più concitate. Decisamente diverso l’impatto nei confronti del comparto audio, grazie al doppiaggio, interamente in lingua italiana, che ha concesso al protagonista un trattamento di riguardo. Le voci sono azzeccate e rendono alla perfezione il conflitto interiore di Cole tra giustizia e vendetta. La colonna sonora può vantare momenti di grande intensità, soprattutto nelle fasi più calde del gioco. Peccato solo per lo scarso campionario di effetti audio della città, non proprio all’altezza di una metropoli assediata dal caos e dallo scompiglio totale.

A spasso per la città

È nel gameplay che InFamous concentra tutto il suo devastante potenziale. Il sistema di controllo appare sin da subito molto intuitivo, sia nelle fasi platform che nelle sparatorie. A questo proposito risulta appagante il fatto che Cole possa maneggiare armi da fuoco e poteri  mentre é aggrappato ad esempio alle rotaie della metro o durante la scalata di un grattacielo. La combinazione tra doti atletiche, uso delle armi e poteri non é mai stata cosi divertente e soprattutto immediata. I poteri di Cole interagiscono con l’ambiente circostante in diversi modi: ad esempio ci si può servire delle rotaie o dei cavi dell’alta tensione come se fossero dei pattini, elettrificare delle pozzanghere anche solo passandoci sopra, rianimare le persone ferite tramite elettroshock, o ancora uccidere un nemico o un passante. In questo caso, Cole assorbirà l’elettricità dal corpo della vittima. Le abilità difensive e offensive da sfruttare sono tante e diverse tra loro e assicurano ore di divertimento e impegno durante la partita. Oltre alle armi e alle doti sovraumane Cole è abile anche negli scontri corpo a corpo grazie ad una piccola sequenza di calci e pugni che può usare nel momento in cui si trova a tu per tu con i nemici. Il protagonista può potenziare le abilità attraverso globi rossi sparsi in tutta la città. In effetti, all’interno di Empire City ci sono centinaia di globi da ritrovare. Premendo il tasto L3 il protagonista visualizzerà sul proprio GPS tutte le fonti di energia elettrica presenti in zona (lampioni, centraline), ed il frammento di terra più vicino in modo da poterli facilmente trovare. Assorbire elettricità è fondamentale: non soltanto ripristinerà la capacità di usare i poteri più forti, ma rigenererà la salute più velocemente rispetto al normale.

Il connubio tra bene e male che tormenta Cole si riflette non solo sulla trama ma anche e soprattutto sul gameplay. Scegliere se essere buoni o cattivi giocherà un ruolo importante, influenzando la tipologia dei poteri elettrici, la reputazione e lo stesso finale del gioco. Oltre alle azioni di base come uccidere civili, distruggere la città e creare un caos infernale, il protagonista dovrà prendere delle decisioni importanti che influenzeranno in maniera evidente il percorso comportamentale. Esistono ovvie differenze tra i poteri sfruttati per il bene e quelli per il male; il colore della scarica elettrica, blu per gli eroi e rossa con accenni di nero per i veri i diabolici. I primi saranno più precisi e diretti ai nemici mentre i secondi saranno distruttivi, causando parecchie vittime e danni ambientali attraverso un solo colpo. La scelta intrapresa porterà anche a diverse sub quest e di conseguenza a diversi obiettivi e ricompense, rendendo la longevità del titolo Sony abbondantemente alta e ricca di interessanti e geniali trovate.

Conclusioni

Il fascino che emana InFamous è palese quanto irresistibilmente coinvolgente. Tantissime ore di gioco attendono il giocatore più esigente alla ricerca di una storia affascinante e mai deludente. Le missioni principali e secondarie intrattengono grazie a varietà e ritmo ben calibrati. Anche il solo procedere liberamente per la città, arrampicandosi ed effettuando improbabili salti mozzafiato, salvando innocenti e/o distruggendo criminali garantiscono un’esperienza unica come poche. Purtroppo l’aspetto tecnico rovina e delude il quadro generale, impedendo al prodotto Sucker Punch di raggiungere il podio dei titoli da avere ad ogni costo. Ma per tutti i possessori PS3 che preferiscono il divertimento e la varietà ai dettagli e alla perfezione, InFamuos potrebbe essere la scelta di ideale per vivere un’avventura diversa dal solito, attraverso gli occhi di un protagonista dotato di parecchia “infamia” ma anche di qualche lode.

Marco Delle Fave

CI PIACE
  • Trama avvincente
  • Gameplay vario e intuitivo
  • Un?intera città da salvare o distruggere
NON CI PIACE
  • Difetti tecnici fin troppo evidenti
  • Alcune missioni secondarie ripetitive
8Cyberludus.com
Articolo precedenteMass Effect 2: dieci minuti di video
Prossimo articoloRockBand e I Beatles
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.