Il massimo rappresentante di Activision, Bobby Kotick, ha rilasciato delle forti dichiarazioni oggi: esiste la possibilità che la compagnia possa smettere di produrre giochi per le console di Sony, se questa non si decide ad abbassare il prezzo della Playstation 3.

La questione era già stata discussa durante l’ultimo E3, ed era stato lo stesso Kotich a criticare la strategia della società giapponese; adesso pero’ il tutto appare un po’ come una minaccia. “Devono assolutamente abbassare il prezzo, perché se non lo fanno, il numero dei titoli a disposizione degli utenti finirà per diminuire drasticamente, prima o poi. Siamo realisti, noi potremmo smettere di appoggiare Sony”, ha dichiarato il boss della società.

Interrogato su quando potrebbe iniziare questo periodo, Kotick ha indicato “dal 2010, 2011” come possibile punto di svolta, e che in qualunque caso lo stop andrebbe a incidere anche sulla PSP, la console portatile. Il motivo principale, stando alle parole del presidente di Activision, sta nel fatto che “sviluppare per Xbox genera maggiori guadagni che per Playstation”.

Dall’altra parte, Sony ha preferito non pronunciarsi su queste parole. Le uniche dichiarazioni che ha rilasciato affermano che: “abbiamo il massimo rispetto per le opinioni delle terze parti, cosi come per quanto riguarda il loro diritto di esprimere cio’ che pensano in qualsiasi circostanza, ma in questa occasione preferiamo non commentare”.

Floriana Giambarresi

Articolo precedenteLimited Edition povera di contenuti per Forza Motorsport 3
Prossimo articoloSplatterhouse rinviato al 2010
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.