Come vi avevamo precedentemente informati (qui) , dopo l’annuncio del rilascio della modalità Versus di Resident Evil 5 in Giappone a costo ridotto rispetto agli altri Paesi, sono ricominciate le polemiche.

A difendere Capcom é stavolta Christian Svensson , che ha risposto alle critiche degli utenti sul forum ufficiale di Capcom. La traduzione in italiano fa più o meno cosi:

    ” ***Mi spiace ragazzi, ma questa è la parte in cui devo dire str******. . Resident Evil 5 vale bene ogni singolo penny dei suoi 60$. E’ un grande gioco con grandi possibilità di essere rigiocato, molti elementi sbloccabili, nuove armi, co-op, mercenaries mode, ecc. Se c’è un gioco che vale i soldi spesi è RE5.

Prima dell’annuncio della modalità Versus nessuno si lamentava di non ricevere il valore dei propri soldi in cambio perché contiene TONNELLATE di valore perché è un gioco stupendo. Quindi se le persone erano già soddisgatte prima, quando offriamo DI PIU’, perché le persone si sentono in qualche modo imbrogliate? Se per voi la nostra offerta secondaria non ha valore, la scelta è semplice, non compratela. Se invece ne vedete del valore (e lo speriamo) per favore compratela e divertitevi.”

E aggiunge: “In secondo luogo, quando creiamo dei contenuti aggiuntivi, questi hanno un proprio budget e dei propri costi e profitti con proprie previsioni. Se fosse stato altrimenti quei contenuti non sarebbero stati prodotti, perché non sarebbero rientrati nel budget di produzione del prodotto base.

I contenuti che escono nel gioco completo hanno il proprio budget. I contenuti che escono dopo (riguardo a quanto la loro uscita sia vicina a quella del gioco è perché l’obiettivo E’ questo) hanno il proprio budget.    

Per fare in modo da rilasciarlo in una finestra di tempo relativamente vicina all’uscita del gioco base, lo sviluppo ha inizio ben prima del suo arrivo sugli scaffali. Non c’è altro modo per far sì che i contenuti aggiuntivi arrivano tra le 3 e le 6 settimane dopo (che è il nostro obiettivo).    

E ancora, per chi sta leggendo questo per la prima volta, i contenuti aggiuntivi non sono uno sblocco sul disco.”***

Floriana Giambarresi

Articolo precedenteRISEN: sarà presentato alla Role Play Convention a Colonia
Prossimo articoloMass Effect 2 in arrivo a inizio 2010
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.