La paura è terminata:è stato finalmente trovato l’accordo tra i produttori e gli sceneggiattori americani dopo e quindi la serata degli oscar, prevista per il 20 febbraio, si svolgerà regolarmente. Per quanto riguarda i favoriti dopo le nomination è sempre più chiaro che dovrebbe trattarsi di una sfida a due ; da una parte i fratelli Cohen con le loro 8 nomination di Non è un paese per vecchi (tra cui miglior film , regia , montaggio e attore non protagonista con Javier Bardem ) e dall’altra Paul Thomas Anderson con Il Petroliere , 8 nomination anche per questo film (regia montaggio e film anche in questo caso ma soprattutto come miglior attore protagonista Daniel Day Lewis non teme avversari). I possibili outsider saranno Espiazione con 7 candidature (favorito nella colonna sonora) e Michael Clayton con 5 nomination (nonostante l’ottima prova George Clooney avrà poco da fare con il “petroliere” Day Lewis). Tra le altre sorprese spiccano le 4 nomination di Juno (film rivelazione dell’anno allargatosi a macchia d’olio in america grazie al caro vecchio passaparola popolare , un pò come Little Miss Sunshine l’anno scorso) e la doppia nomination di Cate Blanchett , evidentemente in stato di grazia (protagonista in Elizabeth: the golden age e non protagonista in Io non sono qui) . Sorpresa anche per l’inclusione nella cinquina dei registi di Julian Schnabel con lo choccante Lo Scafandro e la Farfalla e per la candidatura a migliore attore protagonista di Tommy Lee Jones con Nella valle di elah . Per i colori italiani, dopo la delusione per l’esclusione di Tornatore dai film stranieri, a rappresentare il nostro paese saranno in 4 ; Dante Ferretti e Francesca lo Schiavo per le scenografie di Sweeney Todd , Dario Marianelli per la colonna sonora di Espiazione e Andrea Jublin con Il Supplente spera di vincere la statuetta come miglior cortometraggio. Appuntamento alla notte del 20 febbraio quindi, per vedere nella magica notte hollywoodiana chi saranno i vinti e i vincitori della stagione cinematografica appena trascorsa.

Articolo precedenteAddio Roy
Prossimo articoloToshiba pronta ad abbandonare il formato HD-DVD!
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.