John Hurt “contro” Indiana Jones

John Hurt non le manda a dire : l’attore che nell’ultimo Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo interpreta Abner Ravenwood , il padre di marion , si sfoga in una lunga intervista . Hurt ne ha per tutti : critica il film , definito “leggero” e la sua parte ritenuta troppo esile , sebbene allargata dagli sceneggiatori dopo il rifiuto di Sir Sean Connery . Definisce Lucas “una persona con problemi sociali , a cui non piace stare con la gente , quindi semplicemente lo lasciavo perdere” ; e in genere lamenta una scarsa coesione e affiatamento con tutto il cast. Dice anche chie si è rifiutato di girare il film fino a quando non ha potuto leggere lo script di prima persona , che successivamente gli è stato spedito con un corriere che ha aspettato che Hurt finisse di leggerlo e se lo è riportato indietro , per evitare qualsiasi fuga di notizie. Infine ha anche qualche pensiero positivo , che riguardano Spielberg (“mi sono divertito tanto a girare con lui” dice a proposito del regista ) , la bravura del cast e gli effetti visivi che promette di grande impatto. Per quanto riguarda il film le riprese di Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo , ultimo episodio della saga , sono attualmente in corso negli Stati Uniti e oltre a Hurt e ovviamente Harrison Ford vede impegnate altre star del calibro di Cate Blanchett , Ray Winstone e la nuova promessa del cinema Shia LaBeouf . Scritto da David Koepp (dopo una prima versione di Frank Darabont scartata) in collaborazione con George Lucas che si occuperà della produzione , l’attesa conclusione delle avventure di Indiana Jones uscirà in contemporanea su tutti gli schermi il 22 maggio 2008.

Articolo precedenteWoody Allen “mai più in Spagna!”
Prossimo articoloDario Argento diventa “Giallo”
Redazione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.