Due update pieni di novità

Come avevamo già accennato nella nostra anteprima sui contenuti in arrivo con la Maledizioen di Osiride, attualmente la community di Destiny 2 non è molto soddisfatta dall’endgame, il sistema economico e delle ricompense.

Le critiche nel corso dei mesi si sono accumulate, così come il malcontento dei giocatori, con una fetta considerevole che ha abbandonato la nave. Ovviamente Bungie nel frattempo non se ne è stata con le mani in mano e pochi giorni fa ha svelato i piani a breve, medio e lungo termine di Destiny 2 con i quale vuole riportare sulla giusta strada il progetto.

La lista dei cambiamenti in arrivo durante il prossimo anno è davvero lunga e ambiziosa, e comprende l’introduzione delle partite private e del PvP competitivo nel Crogiolo, incentivi migliori per le modalità autorevoli, cambiamenti per eventi come Stendardo di Ferro e Contese di Fazione, e molto altro ancora.

Ma in questa sede preferiamo concentrarci sull’imminente futuro, e in particolare nei due grandi e interessanti update che arriveranno oggi (martedì 5) e la prossima settimana (12 dicembre) e che promettono di portare sia un po’ di aria fresca nell’economia di gioco sia di apportare alcuni di quei cambiamenti chiesti a gran voce dai fan.

Armi Prodigiose e Decori

Una delle novità di maggiore rilievo sono le Armi Prodigiose, ovvero una nuova variante delle armi Leggendarie con cucito addosso un nuovo perk, Arma Prodigiosa, che genera sfera di luce con uccisioni multiple, conta le uccisioni e aggiunge un bonus a una statistica casuale (Maneggevolezza, Gittata, ecc.).

Le armi prodigiose saranno ottenibili da qualunque attività o venditore che fornisce armi leggendarie al di sopra del livello 250 di Potere, oppure utilizzando i materiali ottenibili smontando altre armi Prodigiose i materiali ottenibili smontando le stesse sulle armi leggendarie.

Per la gioia per i più attenti al look, verranno introdotti i Decori per molteplici set di Armature. Questi andranno a modificare l’aspetto (ma non le proprietà e parametri) dei vostri pezzi di equipaggiamento senza sovrapporsi agli shader e modifiche già applicati. Questi potranno essere ottenuti solo completando degli obiettivi opzionali specifici. Insomma, chi bello vuole apparire un po’ deve soffrire, no?

Sia i Decori che le Armi Prodigiose si trattano di novità che siamo certi che daranno un motivo ai giocatori per rifarsi parzialmente il guardaroba. Un piccolo stratagemma che in modo efficace offre nuove motivazioni per cimentarsi nelle attività di gioco.

Novità per il sistema economico

 

Gli aggiornamenti del 5 e 12 dicembre apporteranno anche un ribilanciamento dell’economia del gioco e doneranno ai Frammenti Leggendari (troppo facili da ottenere e troppi pochi modi per spenderli) nuova utilità.

Gli NPC come Shaxx, Zavala, Devrim Kay, Ashir Mir e tutti gli altri che offrono engrammi infatti metteranno in vendita i singoli pezzi dei loro set di armature e armi (quest’ultime ruoteranno ogni settimana) che potrete acquistare usando i frammenti leggendari e i pegni.

Xur inoltre inizierà a vendere una nuova tipologia di Engrammi, chiamata Engrammi Predestinati. Questi contengono sempre un pezzo di equipaggiamento esotico che manca nella vostra collezione. Ne potrete acquistare solo uno a settimana a un costo non indifferente di Frammenti Leggendari. Nell’inventario di Xur tornerà anche il Tre di Ori che aumenta il drop rate di Engrammi Esotici e di cui, considerando il tasso di ottenimento di armi e armature esotiche, ne potevamo fare anche a meno.

Zavala e Lord Shaxx venderanno “doni” in cambio di frammenti leggendari, che una volta attivati permetteranno di ottenere ricompense migliori durante e per il completamento degli Assalti e dei match del Crogiolo.

Le modifiche di Banshee saranno più facili da ottenere e ogni ogni giorno sarà possibile acquistarne un numero limitato di rarità Leggendaria tramite frammenti leggendari.

Novità per le ricompense

I limiti anti-baro che non permettevano di accumulare risorse e lumen in quantità sono stati allentati e verranno aggiunte notifiche a schermo che indicheranno quando entreranno in azione.

È stato rivisto anche il sistema dei pegni: se ne otterranno di più con specifiche attività, ovvero Assalti (Avanguardia), sfide giornaliere (fazioni) e tesori di Cayde, mentre il tasso di ottenimento per i pegni di destinazione (le risorse) aumenterà del 100% con il valore di quelli comuni che aumenterà del 50%.

In compenso aumenterà la reputazione necessaria per ottenere nuovi engrammi dall’Armaiolo e dai mercanti delle destinazioni (Devrim Kay, Failsafe, ecc.).

Difficile sbilanciarsi sulle novità su questo versante, considerando anche quelle legate al sistema economico, senza prima provarle per mano, ma dubitiamo che “più pegni” sia assolutamente una buona notizia per gli equilibri attuali del gioco. Felici di essere smentiti.

Bilanciamento di armi e abilità

Con l’arrivo dell’espansione La Maledizione di Osiride inizierà anche la Stagione 2 di Destiny 2, che dovrebbe portare con sé anche un ribilanciamento delle armi e delle abilità. Nella prima stagione abbiamo visto il dominio del Multi-Strumento MIDA e del Dono di Uriel, con le granate a Impulsi inarrestabili e sottoclassi del tutto sfavorite in PvP, quindi ci aspettiamo grosse novità in merito, anche se per ora Bungie non si è ancora sbilanciata sulle modifiche in arrivo.

Insomma i cambiamenti in arrivo non stravolgeranno il gioco, né probabilmente risolveranno le criticità che attualmente lo affliggono. Qualcuno potrebbe dire che “è troppo tardi e troppo poco”, e forse ha anche ragione, ma è comunque un inizio. Un passo che, si spera, porterà Destiny 2 nella direzione giusta.